글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

> 한국이탈리아어문학회(구 한국이어이문학회) > 이탈리아어문학 > 49권 0호

만초니의 시 『5월 5일』 에 나타난 섭리적 도구로서 나폴레옹의 상징성 고찰

Riflessione sul valore simbolico della figura di Napoleone come strumento della Divina Provvidenza

최정윤 ( Choi Jung Yun )

- 발행기관 : 한국이탈리아어문학회(구 한국이어이문학회)

- 발행년도 : 2016

- 간행물 : 이탈리아어문학, 49권 0호

- 페이지 : pp.219-240 ( 총 22 페이지 )


학술발표대회집, 워크숍 자료집 중 1,2 페이지 논문은 ‘요약’만 제공되는 경우가 있으니,

구매 전에 간행물명, 페이지 수 확인 부탁 드립니다.

6,200
논문제목
초록(외국어)
La presente tesina si propone di analizzare il valore simbolico della figura di Napoleone come strumento della Divina Provvidenza nell`ode Il Cinque Maggio. Manzoni rimase colpito dalla notizia tragica e subito compose di getto un eccezionale ode dedicata all`imperatore francese che era morto con i conforti della religione cristiana. La conversione cristiana di Napoleone avvenuta prima della sua morte commosse Manzoni. Manzoni, in realta, fu antimperialista e antinapoleonico con una ferma opposizione ai disegni e alle prepotenze degli oppressori e dei violenti. Tuttavia ammirava Napoleone, anche se non lo amava. In realta l`inno non fu scritto per glorificare la figura straordinaria del generale francese, ne per condannarlo. Infatti, il suo nome non e mai pronunciato nel testo. Ci indica soltanto una semplice evento di morte, a cui l`autore ha dato piu importanza che al nome mondano. Nei primi versi l`autore sottolinea che ≪Ei≫ era solo un uomo mortale, ma le sue imprese erano state eccezionali. Manzoni medita sul senso dell`esistenza umana seguendo con attenzione tutta l`alterna parabola di gloria e di rovina di Napoleone. In precedenza Manzoni non aveva espresso su Napoleone nessun giudizio o pensiero, mentre poeti come Monti e Foscolo cantavano di lui in modo pagano. Quando Napoleone sali al potere, lo scrittore milanese rimase in silenzio, invece alla morte del generale francese, Manzoni si interrogo sull`evento che stupi il mondo e l`autore stesso. Egli chiarisce nell`inno la sua decisione di cantare ≪Lui folgorante≫. Commosso di fronte al mistero della morte Manzoni lo celebra cristianamente. Il poeta non vide Napoleone come un protagonista nel bene e nel male di un`era tormentata da conflittualita ideologiche e da guerre. Si avvicino alla vicenda napoleonica da un punto di vista piu religioso che politico. Il poeta, da buon cristiano, crede che non esista altro metro di giudizio fuori di quello morale per valutare le azioni degli uomini, ma sospende tale giudizio morale anche se e evidente che Napoleone per le sue ambizioni fece spargere il sangue degli innocenti con una serie ininterrotta di guerre. Manzoni si astiene dal giudicare le azioni del generale francese perche ritiene che il giudizio morale sia uno strumento affidato alle sole mani di Dio. Napoleone, subendo la sofferenza, si purifica e si redime. Dio lo avvia per i sentieri fioriti della speranza dove tutto e pace e potra trovare un premio che supera ogni umano desiderio e dove l`eco della fragile gloria terrena non giunge. Napoleone ha rivendicato la gloria non dalla sanguinosa guerra, ma dalla fede. Anche se l`ode fu scritta di getto in tre giorni si capisce chiaramente che essa era nata da una lunga meditazione sulla sorte umana. Manzoni, colpito dal mistero della morte di un particolare individuo, ora avverte il mistero della vita di ogni uomo alla luce della Provvidenza.

논문정보
  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 발행기관 : 한국이탈리아어문학회(구 한국이어이문학회)
  • - 간행물 : 이탈리아어문학, 49권 0호
  • - 발행년도 : 2016
  • - 페이지 : pp.219-240 ( 총 22 페이지 )
  • - UCI(KEPA) : I410-ECN-0102-2018-800-000504480
저널정보
  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기 : 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 수록범위 : 1994–2020
  • - 수록 논문수 : 608