글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004)→이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 13권 0호 (2003)

속어문제와 인문주의자들의 언어논쟁

김명배 ( Kim Myeong Bae )
6,700
초록보기
La lingua italiana si fonda storicamente sul fiorentino antico, in particolare sul modello dei sonmi autori del Trecento in virtu` del trionfo della teoria di Bembo. Per comprendere la straordinaria importanza di Dante nella storia linguistica italiana, bisogna notare che il fiorentino non era altro che mo dei tanti dialetti parlati nella penisola. Negli anni intorno alla meta` del Ⅷ secolo, infatti, poteva vantare la piu` alta nobilitazione letteraria un altro volgare, il siciliano. L`idea di scrivere poesie d`amore non piu` in latino ma nel proprio volgare materno ebbe ben presto successo, in Sicilia, alla corte di Federico Il. Nel corso del Ⅷ secolo l`esempio dei poeti "siciliani" fu seguito da molti altri artisti italiani, e culmino` nell`esperienza del piu` grande scrittore, Dante Alighid (1265-1321). Dante scrisse un trattato interamente dedicato al volgare italiano, intitolato De uulgari eloquentia. Il De uulgari eloquentia raccoglie tutte le scoperte fatte dai filosofi del linguaggio in Europa nel corso del Medioevo; inoltre, offre molte idee e spunti originali sulle lingue in generale e sul volgare italiano in particolare. Nel De uulgari eloquentia Dante si preoccupa di fomke tutte le indicazioni utili a individuare e adoperare efficacemente questo volgare di prima qualia. Per Dante il volgare illustre e` la lingua preziosa e raffinata delle opere letterarie. Il tema principale del II libro il volgare illustre da usare in poesia. Le raffinate istruzioni per l`uso del volgare che ci sono rimaste sono la prova evidente dell`amore che Dante nutre, per la sua lingua materna. I1 Conuiuio e` la prima opera in cui Dante da` un inquadramento dottrinario alle sue meditazioni etiche e politiche e alla sua esigenza di rinnovamento politico e morale, e viene scritto in volgare per iniziare alla scienza e alla conquista del vero i laici che non conoscono il latino. Il volgare era conosciuto da tutti, e tutti avrebbero potuto contribuire a migliorarlo: secondo Dante, esso sarebbe diventato un "sole nuovo" capace di oscurare il latino, un sole ormai antico destinato a un tramonto inarrestabile. Nel Quattrocento si svilupparono alcuni discussioni linguistiche sul tema dell`origine del volgare e sulla sua dignita`..Un`importante questione teorica dibattuta dagli umanisti fu quella sulle condizioni linguistiche dell`antica Roma. Nella prospettiva umanistica l`avvento delle lingue volgari era stato detenninato da un evento catastrofico: la rovina della romanita` ad opera delle invasioni germaniche. La "hria della catastrofe" fu ripresa diverse volte nel Quattrocento. In sintesi, almeno fino alla prima meta` del Quattrocento, cioe` durante l`Umanesimo, maggior parte degli umanisti ritenevano che il volgare fosse inadatto alla cultura e riponevano la fiducia solo a1 latino classico. Nei primi decenni del Cinquecento le riflessioni sulla lingua trovarono spazio all`interno del dibattito sulla norma. La teoria fu stimolata dalla necessita` di dare un assetto stabile e sicuro al volgare. La polemica piu` importante durante il Rinascimento e` quella della norma della lingua sotto il nome di "questione della lingua". Nel 1529 Trissino decise di pubblicare il De Vulgrm` Eloquentia di Dank traducendolo in italiano. Tutto sommato l`intenzione di Trissino ha senso solo in funzione della riscoperta del De Vulgari Eloquentia dopo piu` di duecento anni di "selva oscura" del trattato del volgare di Dante. In conclusione possiamo dire che la prospettiva Iinguistica e la profezia del "sole nuovo" di Dank anticipava non solo il Rinascimento dell`italiano, ma anche la rinascita di tutte lingue moderne occidentali. Studia Umanitatis in crisi sarebbe il punto di partenza di riformare con la classicalia` e di cercare di dare vita alla nuova civila`.
6,600
초록보기
I1 tema di cultura e identita e` attualissimo nel mondo accademico d`oggi. In questo modesto lavoro ho tentato rispondere alle Otto domande che sono preparate da Futurjbili nel anno 2000. In particolar modo, volevo augurarmi, personalmente, per il 25˚ anniversario dall`inizio dello studio italianistico e simultaneamente cercavo di cosa fare nei prossimi 25 anni. Malgrado di tutto, 1`Italia e` un paese assai difficile da comprendere proprio. Questo perche` c`e` un grande divario di credenza tra individui e istituzioni. Ci sono pure i fenomeni di asimmetria tra i vari settori nella societa`. Allora che cose sono le caratteristiche della cultura italiana? In questo saggio abbiamo trattato 8 temi rilevanti come identiti degli italiani, umanesimo italiano, riforma istituzionale. modello d`istituzione alla italiana, identita` molteplice, familismo, creativita` e adattabilita` della cultura, Mezzogiomo. Le cose tradizionali come familismo non sono state da ostacoli per lo sviluppo, anzi i loro rinascimenti sono concepiti come l`alternative verso il futuro dell`intero Occidente. Ma tanto e` vero che dopo il Mani Pulite il paese ha subito diversi momenti turbolenti e solo adesso sta uscendo dalla crisi. Dopo del tutto l`identita italiana e` un prodotto di sintesi tra autocritica e immagine, e la situazione odierna e` piuttosto positiva visto che gli intellettuali hanno cominciato di porre le domande serie su se stessi.

이태리 접어와 일치

김운용 ( Kim Un Yong )
12,100
초록보기
Questa tesi affronta 3 problemi. Il primo: i vari clitici presentano i medesimi fenomeni sull`accordo? Il secondo: come si puo` spiegare l`accordo tra il clitico e il participio passato? Il terzo: come si puo` spiegare la proprieta` che hanno i clitici? Per questo ho tentato di spiegare con HPSG(Head-driven Phrase Structure Grammar) che e` una grammatica di unificazione nel squadro che si puo` rappresentare tutte le informazioni come la fonologia, la sintassi, la semantica e la pragmatica. La grammatica ha delle interesse solo sulla struttura superficiale. In questa tesi si tratta dei vari fenomeni dei clitici in italiano che si trovano nelle frasi cliticizzate. Ci sarebbero tanti metodi seconda la grammatica per spiegare il fenomeno. Ho provato di spiegare l`accordo tra i clitici e verbo/aggettivo predicativo/participio passato eccetera senza movimento sul base di HPSG. Per analizzare questo e` necessario di dividere dei tipi second0 il fenomeno o la distribuzione morfosintattico. Dato che i clitici possono assumere le funzioni di affissi o di particelle indipendenti, e` necessario analizzarli come parole dal punto di vista morfologico o come affissi flessivi dal punto di vista sintattico. Questo lavoro si realizza attraverso l`unificazione senza la copiatura e la direzionalith dell`accordo, tramite la specificazione della proprieta`, assumendo AGR. Sul base di fenomeno morfosintattico ho verificato la relazione dell`accordo tra il verbo, in particolare del passato prossimo, e il clitico, ho scoperto che propno i clitici modificano l`accordo del participio passato. L`accordo tra i clitici pronomi diretti e il participio passato e` facoltativo quando c`e` la prima persona o la seconda persona, ma l`accordo e` obbligatorio in presenza della terza persona. L`accordo si verifica anche tra il clitico impersonale, l`aggettivo e il participio passato del predicato. Questi fenomeni sono la propneta` importante che i clitici possiedono.

에코의 소설에 나타난 기호학의 문제들

김운찬 ( Kim Un Chan )
6,800
초록보기
Le opere narrative di Umberto Eco hanno degli stretti rapporti con la sua attivita` saggistica e in particolare con la sua teoria semiotica, mettendo in luce narrativamente alcuni problemi semiotici che non sono spiegabili pienamente solo con la teorizzazione o coi modelli metodologici. Uno dei problemi piu` problematici della semiotica riguarderebbe il piano del contenuto di un segno, che come "unita` culturale" non ci permette di fissare il suo significato in modo perenne e universale, perche` puo` essere anicchito di continuo di nuovi registri enciclopedici nel corso storico e culturale. Se, come osserva Eco nel suo Trattato di semiotim generale, e` segno tutto quello che puo`essere assunto per mentire, esso puo` veicolare sia il vero che il falso nel corso della propria funzione segnica. Allora un testo compost0 di diversi segni potrebbe condurre almeno in principio alle infinite possibilita` di interpretazioni. In tutti i romanzi di Eco e` facile trovare osservazioni o situazioni riguardanti questa natura del sengo; quasi tutte le vicende principali si svolgono partendo dai falsi creati dai segni di diversi tipi (unica copia del secondo libro della Poetica aristotelica, Biblioteca, un misterioso manoscritto, il genere Romanzo, la Colomba Color Arancio, il leggendario regno di Prete Giovanni ecc.) e dalle loro interpretazioni erronee o false, le quali coinvolgono i personaggi in drama fatale. Cosi un oscuro pezzo di manoscritto, una lettera falsificata, o un Emblema enigmatica piu` appassionare il protagonista trascinandolo in vicende piu` avventurose. Di qui si rivela la "forza" del segno che si esercita sulla vita umana a seconda della interpretazione, sia pure falsa o no. E infatti molti eventi della storia umana sono causati dalla falsa interpretazione di qualche segno, conducendo talora a una visione pessimistica dell`idea stessa del vero. In questo senso le opere narrative di Eco raccontano i problemi della semiotica che studia la vita dei segni nell`ambito nella vita sociale come ha osservato Saussure, e in particolare sembrano provare la sua ipotesi metodologica della "teoria della menzogna" che si sviluppa poi nella semiotica interpretativa.

문화연구와 이탈리아 - 현대 이탈리아의 정체성 탐구의 길

박상진 ( Park Sang Jin )
6,200
초록보기
Attraverso quella nuova disciplina identificabile con il nome di "Studi Culturali", siamo in grado di considerare, recercare e ricostruire i differenti aspetti che caratterizzano l`identita` dell`Italia contemporanea. Tale disciplina non ha origine in Italia, ma e` sorta in Inghilterra e, attraverso il suo studio, si e` cercato di delineare una diversa strategia che muovesse da principi contrari a1 modo tradizionale di concepire la "cultura" in Italia, come cioe` soltanto un`illuminazione elittaria che veniva concessa agli umili dagli intelletuali. E` ovvio che in Italia ci siano sempre stati studi di carattere culturale, ma mai classificati sotto il nome di una disciplina unitaria, sebbene muovessem poi sempre dallo stesso principio; in opposizione a cio` l`osservazione inglese si propone di rimuovere la frontiera fra la cosiddetta "alta" e "bassa" cultura, e criticare la concezione di cultura come illuminazione. La cultura non e` piu` concepita come urto, ma come scambio e, questa nuova prospettiva e` necessaria per ricostruire 1`identitA dell`Italia contemporanea nel contesto della globalizzazione. Questo tipo di analisi della cultura italiana e` stata perseguita in particolar mod0 dalla Neoavanguardia di Umberto Eco e Pier PaoIo Pasolini e dall`etnologia di De Martino, Danilo Montaldi, e Gianni Bosio. Con la definizione di "Studi Culturali", quindi, si intende l`analisi della realta` italiana in rapporto alla globalizzazione. L`Italia contemporanea si trova in una situazione complicata a causa, per esempio, dell`immigrazione che provoca questioni multi-culturali, multi-nazionali, e multi-regionali all`interno della societa` italiana. Questo ci porta a riconsiderare 1`Italia attraverso le sue particolati fasi tradizionali e umanistiche e, nello stesso tempo, nell`ottica di quelle contemporanee che riguardano l`immigrazione, appunto, ma anche la moda, il cinema ecc. Tali "Studi culturali", quindi, risultano molto utili nell`esaminare gli effetti che tali problematiche hanno avuto in Italia; infatti, per mezzo di tale studio e` possibile ricostruire l`essenza dell`Italia e degli italiani che, in realta`, ha dato vita, ne1l`eta` moderna, ad uno stato unit0 soltanto come un`idea di "immaginaria" comune.

벱페 페놀리오의 작품에 나타난 사실주의

이기철 ( Lee Gi Cheol )
6,300
초록보기
Beppe Fenoglio non e` soltanto l`autore della Resistenza, ma anche quello delle Langhe che rappresentano la vita difficile dei contadini. Analizzando le sue opere langarole, si puo` trovare la vita miserabile delle persone langarole che vivono nel mondo della malora. Fhprio ne La malora, uno dei testi chiave del dopoguerra, l`autore rappresenta la realta` delle persone delle Langhe. Il realismo nelle opere langarole di Fenoglio non significa descrivere ma rappresentare, nemmeno vuol dire constatare ma scoprire una realta`. Raccontare il mondo contadino delle Langhe era sollecitato anche dalla nuova realtA che stava svuotando quelle terre. Nelle opere come La novella dell`apprendista esattore e Un giorno di fioco ecc., la scelta della morte e` l`estrema altemativa per le persone disperate che vivono in miseria nelle Langhe. Nelle opere sia a narrazione in prima persona che in terza persona, il narratore non coincide con il protagonista, ma tende a farsi notare poco. Questa strategia ha l`effetto di raggiungere una narrazione di tipo popolare. Cosi il narratore si presenta come testimone diretto di un`esperienza. Come una delle caratteristiche dello stile, si puo` notare che l`autore ha usato "come" molto spesso per rappresentare meglio sia la forma materiale che la situazione psicologica. Penso che questa ricerca possa essere un`occasione per lo studio comparato fra la letteratura coreana del mondo contadino e quella italiana.
6,100
초록보기
Questa resi e` un`analisi della struttura della Commedia dell`arte in "I tre bravi" di Dario Fo. Qui ho preso in considerazione cinque caterristiche. Primo: il tema di questo teatro e` un`intrigo d`amore come nelle opere della Commedia dell`arte, e l`oggetto della satira e` il padre che e` il personaggio a cui interessa soltanto i soldi e non ammette affetto l`amore. Percio` si nasce il conflitto tra il padre e le tre figlie. Seconda: ogni personaggio del teatro della Commedia dell`arte ha generalmente una parte, ma in questo teatro di Dario Fo ogni personaggio ha varie parti. Il padre svolge la parte di Pantalone e anche di Dottore, le tre figlie quella degl`innamorati e anche delle servette, e i tre bravi quella del Capitano, degli zanni e anche degl`innamorati. Poiche` ogni personaggio svolge simultaneamente varie parti della Commedia dell`arte, non si ha una sensazione di monotonia. Terza: come gli esempi delle parole "la bambola" e "il parco", lo stesso suono richiama un significato. Quarta: nel test di coraggio del padre i tre bravi interpretano una parte buffonesca che ripone i lazzi della Commedia dell`arte. Quinta: le effusioni nude di amore delle tre figlie sono un descrizione frequente nella Commedia dell`arte. Questa farsa alla maniera della Commedia dell`arte provoca piacere, e fa la satira delle persone comuni di oggi anche se non quella politica aggressiva come nelle altre opere di Dario Fo.

이탈리아 낭만주의 작가연구(1) -Ugo Foscolo-

한성철 ( Han Seong Cheol )
7,400
초록보기
All`inizio dell`800 il neoclassicismo incontra da una parte i primi segni del Romanticismo, dall`altra la delusione storica causata dal tramonto degli ideali e delle speranze suscitate dalla Rivoluzione Francese e dal periodo napoleonico. Il mondo dell`antichita`, la Grecia classica diventano cosi la visione nostalgica, l`ideale perduto di un`eta` felice, ispirata ad alti valori di erosimo, dignita`, nella quale l`uomo era in sintonia con la natura. Questo desiderio di un impossibile ritomo ad un mondo antico ideale viene contrapposto alla tristezza della realta`, al grigore dell`epoca della restaurazione, alla distruzione delle illusioni libertarie: gli esempi eroici della classicita` diventano cosi un`alternativa, una speranza in grado di calmare e ispirare le coscienze tormentatedalle delusioni della storia. In questo punto di incontro tra i modemi tormenti della coscienza romantica e i miti neociassici di equilibrio e bellezza troviamo le opere letterarie di F. Holderlin, di Keats, di Foscolo. Ugo Foscolo e` il piu` grande interprete di quei sentimenti che caratterizzano il passaggio dal Neoclassicismo al Romanticismo. Gia` nella sua prima opera significativa, il romanzo epistolare Ultime lettere di Jacopo Ortis, presenta alcuni dei temi principali della sua poetica: accanto al pessimismo storico trovano posto l`amore per la patria e il valore morale e civile dell`esempio degli antenati illustri. A Luigi Pallavicini caduta da cavallo e All`amica risanata riprendono invece la tradizione neoclassic del mito, della bellezza, della perfezione formale; i temi neoclassici dominano anche il poemetto incompiuto della Grazie, inno all`Armonia vista come supremo ideale e consolazione. L`opera maggiore di Foscolo e` il poema Dei Sepolcri, grande esempio di poesia civile: in esso il poeta celebra la religione laica delle "illusioni`, cioe` sentimenti universali tra i quali troviamo valori classici quali la gloria, l`eroismo, la bellezza, l`arte, e valori civili quali l`amore per la patria, l`amicizia, gli affetti, in grado di dare un senso a1 meccanicismo della natura e della vita.

『신곡』에 나타난 빛의 의미

한형곤 ( Han Hyeong Gon )
6,200
초록보기
Ugo Foscolo, poeta e critico letterario iyiano del secolo diacianovessimo ha detto che Dante non era solo d`ltalia ma anche di tutta l`Europa. Cio` vuol dire che il poeta aveva abbracciato il cuore e l`anima di tutto il mondo. Con il suo capolavoro La Diuina Commedia, Dante ci aveva dimostrato da un lato il valore dell`umanita`, la pieta` divina individuando i caratteri dei peccati che sono sotto la dannazione interrninabile nello inferno ed anche nel corso della purgazione nel purgatorio e da un altro lato la beneficazione e la beatitudine nel paradiso. Per quanto riguarda i peccati e la dannazione ho gia` studiato nei miei articoli e libri ormai pubblicati nel passato, e ora mi tocca a salire al mondo celeste per confermare come e` grande la beatitudine divina che s`identifica con la luce per cui tutti i beati acquista la felicta` completa e perfetta. Dante pensa, nell`ultima parte del "Paradiso", che deve fissare i suoi occhi alla luce di Dio, altrimenti non puo` congiungere la sua vista con Dio. Egli vede che nella profondia` di tal luce si raccolgono, legate da un vincolo d`amore, tutte le cose che si trovano sparse per l`universo, ossia le sostanze, gli accidenti e le lor0 proprieta`. E crede di aver visto il principio universale second0 cui tali cose si uniscono nell`essenza divina. Cosi prova un gran godimento sentendosi crescere l`ardore della contemplazione mentre riguarda in Dio, in cui si raccoglie tutto il bene che e` oggetto della volonta`. Second0 Abbagnano la luce della veria` e` il concetto fondamentale nella filosofia agostiana che argomenta che essa e` la condizione di ogni conoscenza Vera e di ogni comunicazione di verita` che partendo da Dio illumina direttamente l`anima e la guida. Dante crede che la luce e` la beatitudine e che la luce intellettuale e` dell`Empireo in cui si trovano non solo la luce ma anche l`amore che la mente divina accende dentro.
12,400
초록보기
이 논문은 현대 이탈리아어 구어와 문어의 깊은 이해를 위한 개인적 필요성에 의해 쓰였으며, 궁극적으로 학생들의 작문수업을 구성하기 위한 목표를 갖고 있다. 또 학생들이 공부해야 할 구어와 문어라는 두 요소에 대한 간단하며 분명한 차이를 이해하도록 하려는 목표도 갖고 있다. 당연히 언어는 타인과 의사소통을 목적으로 하기에 우선적으로 구어가 먼저 생겨났다. 그 후 그 구어를 기록하는 수단으로 문어가 생겨났다. 문어가 생겨난 배경은 단순히 시간적이며 공간적인 수준을 넘어 동시대의 사람들에게 전달만을 목적으로 하지않는, 마치 후기 기록으로서 생각과 사상을 동시에 많은 이에게 전하기 위한 것이었다. 혹자는 구어의 역할이 문어의 그것에 비해 압도적으로 우선한다고 생각할 수도 있겠지만, 나는 그 두 측면을, 모든 것의 형식과 목적이 다르듯이, 언어학적 가치의 실현이라는 측면에서 확실하게 구분하고자 한다. 그것은 실질적으로 그 두 측면이 공히 연관되는 필요성과 문맥에 따르는 가치와 차이에 따른 구분이 될 것이다. 외국인 학생에게는 당연히 구어로 표현하는 것이 우선이다. 그러나 제2외국어를 온전한 하나의 언어로 표현하고자 학습하는 것은 단순히 쓰고 발음하며 그 뜻을 이해 하는 정도를 넘어선다. 제 2 외국어를 학습하는 것은 복합적으로 독자적 방법으로 머리 속에 있는 생각을 효과적이며 동시적으로 표현하는 문장을 구성할 수 있는 능력을 갖는 것이며, 그를 위해서는 쓰여진 것들을 무시할 수 없다. 이러한 내용을 크게 두 가지로 논의했다. 첫째, 현대 이탈리아어의 문어와 구어의 몇 가지 다른 형태들과, Serianni의 "이탈리아어 문어"에서처럼 이탈리아 문어의 다양한 면들을 참조하고, 더 나아가 구어와 문어의 차이가 거의 없는 전문분야의 언어까지도 고찰했다. 그에 따라 이탈리아어 구어는 아마도 하나의 특성으로 규정 지을 수 없는 더욱 명백한 것으로 보이나, 그것을 이탈리아인들의 일상적 "동사적운동"이라는 살아 움직이는 형태로 규정짓는다는 조건에서 표준어의 상대적 위치에 서있는 다양한 사투리와 표준어를 비교 검토해 보았다. 둘째, 몇몇 학생들이 저지르는, 나의 관점을 끄는 특정한 예의 실수들에서 왜 실수를 하는지 찾아보는 과정에서 앞의 고찰에 대한 분석적 관찰을 해보았다.
1