글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004)→이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 30권 0호 (2010)
6,600
초록보기
Questo lavoro tratta delle caratteristiche sintattiche dei complementatori in italiano nella proposta di Rizzi "Split-CP Hypothesis", in pariticolare la posizione sintattica e la cancellazione del complementatore che. I complementatori sono stati cosiderati tradizionalmente le teste del sintagma del complementatore nella grammatica generativa. Tuttavia essi possono essere individuati dai loro tratti che introducono le frasi subuordinate. In questo articolo, ho cercato di scoprire la posizione sintattica del complementatore che rispetto alle posizioni delle proiezioni funzionali, e degli altri complementatori come se, di. E inoltre, per quanto riguarda la cancenllazione del che, ho presentato le condizioni di tale fenomeno linguistico, introducendo dei lavori di Poletto(1995) e Conni(2001). L`analisi di Poletto sulla cancellazione del che in italiano si basa sull`intuizione che il verbo si innalza alla posizione di testa del sintagma del complementatore. Questo porta a concludere che anche il verbo flesso nelle frasi subordinate in italiano puo stare nella posizione del complementatore. Tuttavia non e chiara la motivazione di tale movimento del verbo in italiano, in quanto nelle lingue germaniche come il tedesco ci sono tratti che attraggono il verbo nella posizione del complementatore, invece i complementatori in italiano non hanno tratti d`accordo tra verbo e complementatore. Inoltre manca la spiegazione sulla posizione d`arrivo del soggetto esplicito. Percio si puo dire che nell`analisi di Poletto manchino le evidenze empiriche e teoriche.

아리오스토의 환상과 현실

김운찬 ( Woon Chan Kim )
6,700
초록보기
L`Orlando furioso di Ludovico Ariosto, un`opera d`addio alla cavalleria medievale, racconta le vicende di Orlando e l`amore di Ruggiero e Bradamante da cui nascera la casa d`Este, ma tanti altri episodi proliferano continuamente dall`interno. E questi molteplici episodi fantastici e magici s`intrecciano insieme formando una totalita organica e armoniosa, e ci presentano un universo che rappresenta il nostro mondo reale pieno di contraddizioni e limiti umani. Non e dunque facile individuare un protagonista nel senso tradizionale che si basa su una personalita fissa, e ogni personaggio, ogni episodio puo diventare protagonista a suo modo. Ma a farlo agire e compiere avventure sono diverse passioni individuali come amore, amicizia, gelosia, affetto, onore, vendetta, gloria, ecc. Infatti la maggior parte dei personaggi inseguono di continuo qualcosa, per esempio, persona amata, oggetti magici, o cose pregiate come armatura, spada, cavallo, cioe tutti valori terreni. Un`altra caratteristica dell`opera e la mescolanza e fusione degli elementi diversi che sembrano incompatibili a prima vista. Cosi nel rapido andamento degli eventi si confondono tra loro realta e sogno, il mondo cristiano e quello mussulano, l`ideale e il reale, il nobile e l`umile, il comico e il tragico, ecc. E questo e reso possibile attraverso un`efficace strategia testuale dell`autore che e ironia. L`ironia di Ariosto non e semplice figura retorica ma strumento per rivelare gli aspetti molteplici della vita umana, basandosi su atteggiamento sereno con una certa distanza dagli eventi narrati, che puo dirsi visione moderna.

이탈리아의 시 연대기적 소고

김효신 ( Hyo Shin Kim )
11,900
초록보기
In generale la Cultura dell`Impero Romano e quella del Medioevo sono considerate come quella in comune dell`Occidente. ossia dell`Europa. Percio. la storia originale della poesia italiana. oppure la validita dei risultati poetici va messa in rapporto. alla fine del Duecento. con lo sviluppo della civilta comunale sulla Penisola Italica. Pero questo studio non viene limitato cronologicamente dai risultati linguistici. bensi mira ad esaminare delle opere poetiche. dal punto di vista cronologicamente molto esteso fin dalla Cultura Etrusca. le quali vennero o vengono create sulla Penisola Italica. non solo con la lingua italiana. ma anche con quella non-italiana(latina). Questa ricerca intende seguire lo sviluppo tradizionale poetico fin dalle origini latine. La tradizione poetica italica si continua per sempre nel Medioevo. nel Rinascimento. nell`Eta Moderna. anche nel Novecento. In questa tesina vengono trattati alcuni poeti tradizionalmente importanti come tali: Naivius. Ennius. Vergilius. Horatius. Ovidius. San Francesco d`Assisi. Jacopone da Todi. D.Alighieri. F.Petrarca. L.Ariosto. T.Tasso. G.Leopardi. G.Carducci. G.Pascoli. G.D`Annunzio. G.Gozzano. G.Ungaretti. S.Quasimodo. U.Saba. P.P.Pasolini e Edoardo Sanquineti.
7,000
초록보기
In questo lavoro ho voluto confermare delle interpretazioni date all`esame dei casi della grammaticalizzazione `completa` (lessicalizzazione) che coinvolge i clitici ne (infischiarsene, averne abbastanza), ci (metterci, volerci, entrarci, ecc.), si (farsi, mangiarsi) e la (farla, farcela, avercela, prendersela, ecc). E poi ho visto delle affermazioni sulla questione dello status morfologico (cioe clitico vs. affisso) e la funzione (cioe derivativo vs. inflessionale) del clitico lessicalizzato. Poiche l`affissazione completa e stata raggiunta soltanto con le forme enclitiche ed e stata data la mancanza di prova conclusiva a sostegno di una funzione di inflessione, sembrerebbe che il termine `clitico` rimarebbe di essere piu adatto e deve essere preferito al `marca flessionale`.

“에르메티스모Ermetismo”연구에 대한 단상

이상엽 ( Sang Yeob Ii )
6,400
초록보기
E` unanime il giudizio dei critici italiani e coreani sull`importanza dell`Ermetismo nella storia della poesia italiana del Novecento. Ma non sono univoci i pareri degli studiosi coreani sulle cose: denominazione del movimento in coreano, chi fa parte detti ermetici ed alcuni concetti del movimento, ecc. Si e cercato qui di verificare le loro opinioni. L`Ermetismo, va ristretto all`esperienza abbastanza compatta di un nucleo di giovani poeti attivi in particolare a Firenze, all`incirca nei due decenni trenta-quaranta dopo esser sorto nel primo dopoguerra. Sino ad` ora l`Ermetismo e considerato in Corea come "un movimento della poesia `pura`". Ma il significato della `poesia pura` non e uguale a quello di poesia pura, nella storia della letteratura coreana del Novecento, in antitesi con quella dell`impegno. Oltre a questo va inteso il significato di simbolo, ambiguita, oscurita, attesa, assenza. L`assenza, in particolare, significa la facolta del poeta (e della poesia) di non farsi travolgere dalla meccanica delle cose: la poesia, presa nel loro stesso ingranaggio, si snaturerebbe. Precisandosi in un contesto politico, insistere sull`assenza implicava di certo anche la non-compromissione col fascismo. Dunque come abbiamo letto Contini e Segre gia da piu di quaranta anni nessuno mette Saba nel gruppo degli ermetici, ne` Montale. Oggi oltre a Carlo Bo, autore del manifesto del movimento "Letteratura come vita", Quasimodo, Gatto, Sinisgalli, Luzi, Bettochi sono considerati come i veri poeti ermetici.

Sagra del Signore della nave 에 나타난 인간의 맹목성 고찰

장지연 ( Ji Yeon Jang )
6,800
초록보기
Il teatro `Sagra del Signore della nave`, ambientato a carnevale, nel corso del suo svolgimento, presenta in modo evidente i vari aspetti degli uomini. Penso che Pirandello abbia scelto come luogo della scena il caos sfrenato del carnevale. e poi ci abbia descritto la cecita della religione e della ragione che verificandosi ordinariamente nella realta ci fa disperare. La ragione della cecita sta nelle azioni degli uomini che rifiutano il cambiamento e la differenza. Questo rifiuto viene presentato attraverso il conflitto fra gli uomini che danno importanza solo al rituale e gli uomini che si occupano dei loro affari e di divertirsi al gioco, e attraverso il conflitto fra il giovane pedagogo che protegge l`umanita all`uso antico e il signor Lavaccara che e scettico sulla sua opinione. Nel primo conflitto si mettono in rilievo gli uomini che non prendono in considerazione il significato religioso del miracolo e che venerano ciecamente il miracolo in se stesso. Essi non ammettono gli uomini che hanno differenze di veduta e che sono assorbiti dal gioco. L`azione degli uomini che pensano e si comportano diversamente da loro e una profanazione. Nel secondo conflitto si mettono in rilievo gli uomini che venerano ciecamente la ragione solo a modo loro. Il giovane pedagogo ne e il personaggio tipico. Egli non riesce a capire l`aspetto giocoso del carnevale che libera dalla ragione e fa divertire disordinatamente, e non riesce a vedere la depravazione dell`umanita all`interno della realta quotidiana che e superiore a quella delle azioni devianti del carnevale. Egli ha una fiducia assoluta nella ragione umana. Non ammette mai che il sistema di valore puo cambiare e essere differente secondo il tempo e la situazione. Tuttavia i due conflitti anche se sono di una dimensione diversa, in conclusione presentano entrambi la medesima cecita.

이탈리아어의 직접목적대명사 이동에 관한 연구

조문환 ( Moon Hwan Cho )
6,500
초록보기
L`italiano ha diverse forme di pronomi clitici che vengono distinti in genere, numero e persona a seconda del nome di partenza. Quando appare un pronome clitico, l`ordine delle parole nella frase cambia: dal tipo normale SVO si passa al tipo SOV come in coreano. I pronomi clitici hanno una caratteristica molto diversa rispetto sia a piena NP sia ad una NP debole, e non sono compatibili con questi NP all`interno della frase, il che significa che i pronomi clitici si muovono in posizione superficiale lasciando la loro posizione originale dopo il verbo. Osservando questo fenomeno (movimento clitico da [DP, VP] a [spec, AgrOP]) e analizzando in questa sede solo il caso del pronome diretto si e cercato di evidenziare le regole precise di tale movimento determinato da "Case licensing" e "feature checking." Seguendo e accettando pienamente la precedente analisi di Belletti(1999), in cui vengono proposte due vie di procedimento del movimento dentro il AgrOP (una e [spec, AgrOP]; l`altra, [Agro, AgrOP], propongo qui l`esistenza di un ordine preciso in tale movimento: nel caso in cui un pronome diretto prenda una via di [spec, AgrOP], `V` si muove prima fino ad arrivare alla [Agro, AgrSP], poi, `pro` prosegue la sua strada fino alla [pro, AgrSP], e alla fine, il pronome diretto sale fino alla [spec, TP] per formare la costruzione proclitica; nel caso in cui un pronome diretto prenda invece l`altra via di [Agro, AgrOP], `pro` sale prima fino alla [spec, AgrSP] tramite il movimento `spec to spec`, successivamente il `pronome diretto` si muove verso la [Agro, AgrSP], e infine `V` si sposta verso la [Agro, AgrSP] per formare la costruzione enclitica.

마리아 멧시나: 멧시나 작품의 망각과 재발견의 이유

( Vincenzo Fraterrigo )
6,200
초록보기
Questo breve studio vuole presentare la scrittrice siciliana Maria Messina (1887-1944) la quale, ancora giovane, all`eta di 22 anni, comincio a pubblicare le sue opere presso i principali editori dell`epoca, sulle riviste "Nuova Antologia" e "Le donne" dove nel 1910, in un concorso indetto da quest`ultima, il suo libro Pettini-fini vinse la medaglia d`oro, e sul "Corriere dei piccoli". Aiutata dal Verga ad entrare nel circuito della cultura letteraria dell`epoca, ottenendo un discreto successo di critica e di pubblico, intrattenne con lui una corrispondenza epistolare che si protrasse per ben dieci anni. Considerata dal critico Borgese una "scolara di Verga", al quale si ispiro nelle sue prime novelle di carattere rusticano, con Le briciole del destino il suo interesse comincio a spostarsi dal mondo dei "vinti" verso quello della piccola borghesia di provincia, con il suo deprimente immobilismo, in cui la donna doveva solo essere obbediente e sottomessa. La sua analisi del mondo interiore e della condizione della donna fanno di lei un`antesignana in nuce della letteratura che si sviluppera piu tardi col femminismo. Uscita dal circuito letterario a causa della sua malattia, la sclerosi multipla, che gradualmente la immobilizzo portandola alla morte, cadde nell`oblio anche perche con l`avanzare del fascismo, l`affermarsi del futurismo e dell`ideale estetizzante di donna dannunziana, la sua descrizione di un Sud povero e chiuso in cui la donna era oppressa e costretta in spazi angusti e reprimenti non era in sintonia con gli ideali dell`epoca e doveva pertanto essere marginalizzata. Dopo circa mezzo secolo viene riscoperta e rivalutata sotto il profilo critico grazie a Leonardo Sciascia che la accostera a Cecov e a Katherine Mansfield ridestando l`interesse per le sue opere che ricominciano ad essere apprezzate e studiate non solo in Italia ma anche all`estero.
1