글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004)→이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 33권 0호 (2011)
6,700
초록보기
Questo studio ha lo scopo di configurare la gerarchia tematica del sintagma genitivale in italiano all`interno della struttura sintattica. Il sintagma genitivale composto dalla forma "sostantivo+di+sostantivo", puo avere i significati di descrizione, origine, apposizione, parte, luogo, e anche puo rappresentare la struttura argomentale come argomento esterno(caso soggettivo) o argomento interno(caso oggettivo) e puo assegnare il ruolo tematico di agente, tema, esperiente, beneficario in relazione al rapporto con la testa nominale oltre ad avere il significato possesivo. Per quanto riguarda la realizzazione e il significato dell`argomento nel sintagma genitivale diverse che cambiano secondo il tipo della testa nominale, ho classificato i nomi deverbali come nomi monoargomentali, nomi biargomentali, nomi triargomentali sulla base di Renzi et al(1991). Inoltre avendo confermato che il marcatore del caso genitivale di deve esserci nel caso in cui obbligatoriamente la struttura del sintagma nominale composto dai vari livelli, come NP, FP e DP, proposti da Longobardi(2001) per spiegare la differenza semantica del sintagma genitivale con la struttura sintattica, ho cercato di individuare l`ordine degli argomenti, osservando l`ambiguita e il cambiamento del significato del sintagma genitivale nel sintagma nominale. Cioe la differenza della possibilita interpretativa e una cosa strutturale, quindi possibilmente si puo configurare la semantica del sintagma genitivale nella struttura sintattica.

De Vulgari Eloquentia에 나타난 "언어문제"

김명배 ( Myung Bae Kim )
5,900
초록보기
Il De Vulgari Eloquentia si affronta il problema della lingua e dell`arte in volgare. Il trattato si rivela come il frutto di una salda cultura scolastica. Dante concepi la sua opera come sintesi e somma di tutte le varie esperienze di lingua e di stile, in prosa e in verso, attraverso le quali era passata la sua arte. Dante pone a fondamento della sua trattazione e la "locutio vulgaris"; il linguaggio umano inteso nella sua universalita, come mezzo di espressione e di comunicazione da uomo a uomo; "naturalis". Accanto alla "locutio vulgaris" si pone una "locutio secundaria potius artificialis": il linguaggio della cultura. Dante procede con ragionata dimostrazione che occupa tutto il primo libro e ne dichiara il carattere specifico di introduzione generale. Il linguaggio e necessario soltanto all`uomo; non agli angeli, che nella loro beatitudine celeste possiedono una reciproca intuizione dei loro pensieri; non ai bruti, che sono guidati dall`istinto. Solo l`uomo ha bisogno della parola. Ond`e ragionevole supporre che Adamo, creato in istato di grazia, sia stato il primo parlante, manifestando con la parola la sua gioia e la sua gratitudine verso Dio creatore. L`idioma che Adamo si foggio con le sue labbra si storicizzo nella lingua del popolo ebraico: fu l`ebraico. Ma quel naturale orgoglio che fece gli uomini ribelli a Dio al tempo della torre di Babele, infranse l`unita spirituale della prima famiglia umana. Cosi la primitiva "forma locutionis" propria della persona morale si continuo soltanto nel popolo eletto, mentre, accanto a essa, sorsero altre "formae locutionis" nate dall`orgoglio e dall`egoismo. Esse originarono nuovi idiomi, come espressione comune delle singole comunita sociali che si costituirono vitalmente per opera della ragione. Il linguaggio umano si ricostitui dunque come mezzo di comunicazione da uomo a uomo dopo la confusione delle lingue, e poiche l`uomo e un animale estremamente instabile e mutevole, il suo linguaggio continuamente si trasforma e si differenzia per lontananza di tempi e di luoghi. Il De Vulgari Eloquentia nel Trecento e nel Quattrocento era praticamente rimasto fuori scena. Si conservava memoria del titolo, e qualche informazione estremamente scarna circolava sul contenuto. Il trattato dantesco fa la sua comparsa durante la prima meta del Cinquecento. Nel 1520 Trissino diede alle stampe il De Vulgari Eloquentia in traduzione italiana. Egli aveva fatto conoscere il contenuto del Trattato dimenticato per tutto il Quattrocento.

이탈리아어의 수동태와 수동화 si I

김운용 ( Woon Yong Kim )
6,000
초록보기
Possiamo rappresentare il significato passivo con due metodi. L`uno e la voce passiva e l`altro e si passivante. Nella voce passiva ci sono due forme, la forma lunga e la forma breve. Se c`e preposizione da piu agenti, si chiama la forma lunga, e se non c`e, si chiama la forma breve. Di solito se non si trova l`agente esplicitato nella voce passiva, si puo immaginare senza difficolta chi fa l`agente nel contesto. Se nel discorso non troviamo l`agente, possiamo costruire le frasi con il si passivante. In italiano, quando il soggetto non e specificato, si utilizza il modo cosidetto si impersonale. C`e somiglianza fra si passivante e si impersonale, nel senso che entrambi i metodi hanno la stessa origine dal latino, e possono anche avere l`oggetto di sintagma nominale che e singolare. Ma quando si usa l`oggetto di sintagma nominale che e plurale, gli italiani pensano che la frase sia solamente si passivante.

현대 속의 고전

김운찬 ( Woon Chan Kim )
6,300
초록보기
Cos`e il "classico"? Dopo l`uso esemplare del termine di Aulo Gellio nel secondo secolo d. C., esso vuol dire diverse cose secondo il tempo e il luogo, e secondo chi lo usa in determinate circostanze. Nella cultura europea il "classico" si riferisce di solito al mondo greco-romano, mentre nelle altre culture puo riferirsi alle altre cose, come nel caso di 고전(古典), che letteralmente designa "testi antichi". Inoltre esso puo essere definito con significati diversi a seconda dei differenti settori artistici, come la letteratura, l`arte o la musica. Ma qualunque sia la sua definizione, il "classico" ha a che fare con cio che e gia stato nel tempo passato, sia remoto o no, e che ha qualche valore o significato nel presente, tale da diventare un modello o un esemplare da seguire. In questo senso la dinamica del "classico" si rivela nel suo ritorno o il rinascere dopo un certo tempo, come sottolinea S. Settis nel suo libro Futuro del "classico". Questo avviene perche ogni cosa che si puo chiamare "classico" contiene qualcosa universale e costante che dura nel tempo. Ma nel suo rinascere ogni "classico" puo assumere altre connotazioni aggiuntive, inserendosi in un nuovo contesto storico-culturale, e cosi puo sembrare un`altra cosa pur rimanendo sempre se stesso. E questo si manifesta nel modo piu concreto nella traduzione dei testi classici in un altra lingua, perche la traduzione presuppone una propria interpretazione che riflette gli inevitabili cambiamenti di mentalita, sensibilita, o punti di vista di chi legge in un altro contesto. In questo senso Walter Benjamin afferma che il vero scopo della traduzione e quello di liberare cio che e nascosto nel testo. Se e vero che il "classico" e qualcosa da interpretare dal punto di vista di chi lo legge come la traduzione, il suo significato puo rinnovarsi sempre nel tempo presente.

새로운 문명학의 형식

박상진 ( Sang Jin Park )
7,300
초록보기
In the modern tradition, the idea that the history of mankind possesses a unitary meaning and direction has always been a sort of persistent refrain of Western thought, which regarded its own civilization as the highest evolutionary stage reached by mankind as a whole, and which therefore felt in charge of civilizing, and even colonizing, converting, subjecting all the other peoples it happened to encounter. But the form of new civilization studies differs from it completely. It follows that our understanding of modernity is different and so we need to highlight the so-called porous modernity. Porous modernity armed with the ethical thought outlined here, thus restores the fullness of moral choice and responsibility to us. By criticizing the possible totalizing bent of modernity in the age of globalization, and by defending the local identities of national societies, porous modernity supports an open attitude to the entire world. The current status quo in the postmondern world may be seen as an opportunity not only to contribute to overcoming modernity but also to preparing a viable alternative to such. That is to say, whereas the western world has been faithful to the project of modernity or dreaming escape from modernity within itself by foregrounding postmodernism, that situation of the civilization studies which can neither embrace nor abolish given modernity and can neither participate without any consciousness in the stream of globalization nor deny it unconditionally, will be a field of challenge to the Western modernity. The problem is that what we now are seeing around the civilization studies is a reaction to that very globalization, which is very valuable in trying to assure aspects of identity and particularity which globalization often uproots and destroys. Indeed, this situation itself, if it is identified, will be a good test case for construction of the modern or post-modern world.

『미친 오를란도 Orlando furioso』와 총포 -Le armi da fuoco

박진경 ( Jin Kyung Park )
11,600
초록보기
L`epoca dei grandi cavalieri, dopo aver conosciuto il proprio periodo d`oro nel Medioevo, entro a poco a poco in crisi, per poi giungere al termine quando, grazie alle nuove tecniche di guerra e soprattutto alle nuove armi, la fanteria acquisto un ruolo preponderante sui campi di battaglia. Notevole e che Ariosto faccia comparire nel suo poema epico (l`Orlando furioso), anacronisticamente, un archibugio, simbolo e strumento del tramonto della cultura cavalleresca. L`arma appare nell`episodio di Cimosco (canti IX e XI); riassumendo l`episodio, ho prestato particolare attenzione al modo in cui il poeta parla della nuova arma attraverso i personaggi che la vedono per la prima volta (in quanto armi simili non esistevano all`epoca del poema), riuscendo tuttavia a non guastare il carattere eminentemente letterario del poema. Ho poi riflettuto riguardo alla decisione del poeta di usare un anacronismo, nonostante i rischi che questo artificio comporta e le difficolta presentate dalla descrizione degli aspetti tecnici e degli effetti dell`arma. Il risultato della mia indagine e che Ariosto, attraverso l`anacronismo dell`arma da fuoco, mirava ad esaltare il valore dei cavalieri. L`articolo si conclude con una rassegna dei termini scelti dall`autore per descrivere i vari tipi di armi da fuoco (troviamo sia espressioni figurate, sia denotazioni dirette).

한국에서의 이탈리아어 교육 및 이탈리아학 현황

이상엽 ( Sang Yeob Li )
6,500
초록보기
아시아 태평양 지역에서는 처음으로 이탈리아어문학자들의 학술대회가 지난 6월 초에 대만에서 개최되었다. 참가국은 주최국인 대만을 포함하여 모두 8개국 이었다. 대만, 한국, 호주, 일본, 중국, 태국, 인도, 베트남이 참가국이었다. 본 논문은 그 학술대회에서의 발표내용을 전체적으로 정비하고 보완하였다. 따라서 본고의 목적은 한국에서의 이탈리아어 교육과 이탈리아학의 현황에 대하여 설명하고 아시아 태평양 지역 국가들과 우리나라의 상황을 비교하여 특징적인 부분에 대해 언급함으로써 우리가 취할 수 있는 방향에 대해 생각해보고자 한다. 인상적인 것으로는 호주와 일본에는 이탈리아어를 공부하고 있는 사람들의 숫자가 매우 많다는 사실에 놀랐다. 이탈리아인 이민자들의 숫자가 매우 많은 호주에서는 대부분의 대학에서는 물론이고 이탈리아어를 가르치는 고등학교도 매우 많다고 한다. 일본의 경우도 대부분의 대규모 대학에는 이탈리아어 과정이 있으며 가장 좋은 대학으로 평가되는 6개 명문대학에는 모두 이탈리아어과가 있다고 한다. 뿐만 아니라 대학 등의 평생교육 시스템을 통해 장년층에서도 이탈리아어 학습 수요가 매우 많다는 일본 단테 협회 회장 Fabrizio Grasselli의 설명도 인상적이었다. 또 한 가지 나의 관심을 끈 것이 있었다. 호주, 일본은 물론이고 중국, 인도, 태국, 베트남에도에도 단테 협회(Societa Dante Alighieri)가 설립되어 있다는 사실이다. 호주에는 수도 캔버라를 포함 10개 도시, 일본에는 동경과 오사카, 중국에는 홍콩과 북경 그리고 태국의 방콕, 베트남의 하노이와 인도의 뭄바이에 협회가 나와 있다. 이탈리아가 대만과는 정치적으로 정식 외교관계를 맺고 있지 못한 점을 고려하면 참가국 중 유일하게 한국에만 단테 협회가 없다는 사실에 놀랐다. 단테 협회를 통해 이탈리아가 공유하고 전하고자 하는 상징적 의미를 고려할 때 우리학회가 주관이 되어 이탈리아 정부에 한국내의 협회 설립을 건의할 수 있었으면 한다. 이탈리아어 교육과 관련한 학회 참석자들의 질문과 그에 대한 나의 답변을 논문의 마지막에 첨부하였다.
7,000
초록보기
Attraverso il protagonista del Cavaliere e la morte, si fa sapere come pensa della morte Sciascia: forse tutto nel mondo stava accadendo a somiglianza dell`inflazione, la moneta del vivere ogni giorno perdeva di valore; la vita intera era una specie di vacua euforia monetaria senza piu alcun potere di acquisto. La coperta oro del sentimento e del pensiero era stata dilapidata; le cose vere avevano ormai un prezzo irraggiungibile, addirittura ignoto. Cio`e potrebbe dire che la morte non sia la fine di vita ma il completamento di vita. Vice accorge il segreto che si nascondeva la morte di Rieti proprio nel momento che sta morendo. Lui pensa: che confusione! Ma era gia, eterno e ineffabile, il pensiero della mente in cui la sua si era sciolta. Cosi Vice viene a sapere la verita tramite la morte. Morendo il perseguire la verita e il significato e il valore della morte di Vice. La lettura di Leonardo Sciascia non si ferma con la sua morte: anzi con la morte di Vice continua. Siccome Sciascia se stesso fa esperienza di morire attraverso la morte di Vice, Sciascia completa lo scopo della sua lettura. Non finirebbe mai il cercare della giustizia e della utopia per la morte di Sciascia. Lo continuerebbe con la morte di Vice e la morte di Sciascia. Il valore del Cavaliere e la morte e cercare e scoprire la verita senza fermarsi, passando sopra la morte.

이태리인의 해외이주의 특성과 경제적 효과에 관한 연구

허유회 ( Yoo Hyae Huh )
5,700
초록보기
This paper analyzes the characteristics and the economic impact of the Italian diaspora. It surveys the Italian emigration pattern describing the features of the Italian emigrants, their area of origins and the directions of their movements. The determinants of the migration choice and the socio-economic conditions of the Italy are then examined as well as the policies affecting the decisions to migrate. Also an analysis of the economic effects of the migration are provided. In particular, this paper assesses the impact of the transnational social capital of the Italian migration on Italy`s economic development.

한국에서 외국어로써의 이탈리아어 습득: 언어학적 및 문화적 특징

SaraLisVentura ( Sara Lis Ventura )
7,300
초록보기
본 논문은 한국 학생들이 외국어로서 이탈리아어를 습득하는 과정에서 만나게 되는 주된 어려움의 원인들을 알아보고자 한다. 고려할 두 가지 변수는 언어적인 것과 사회문화적인 것이다. 우선 학습자들의 중간언어에서 출발하여 이탈리아어와 한국어 간의 대조 분석을 제시하고, 습득의 진행을 어렵게 하는 모국어의 형태론, 구문론 그리고 음성학적인 개입을 규명한다. 두 번째 파트에서는 구술 생산력의 저해 요인 즉, 습득을 지연시키는 장애물로 예상되는 두 가지 문화적 요소로 강한 집단 소속감과 사회 계층구조를 살펴본다. 결론에서는 기저 체계에 필요한 적응 지침과 함께 원활한 습득을 위한 보다 적절한 접근으로서 Cooperative Learning 협력학습을 제안한다.
1