글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004)→이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 37권 0호 (2012)

이상(李箱)의 기독과 파솔리니의 크리스토 비교연구

김효신 ( Hyo Shin Kim )
7,000
초록보기
Questo saggio si tratta di un approccio sperimentale verso una nuova direzione delle letterature comparative mondiali a base delle recenti teorie dell`eta di multiculturalismo senza l`ossessione delle relazioni d`influenza. Quindi relativamente oggigiorno non e tanto importante chiarificare le relazioni di ricezione o d`influenza tra le letterature mondiali. Yi-Sang e Pasolini cantano lo stesso motivo, la Morte di Cristo, ma rappresentano in modo tutto diverso. Innanzitutto, in un`opera scritta cosiddetta Il Paradiso Perduto Yi-Sang rappresenta il Pseudo-Cristo come un protagonista per il timore, perche l`uccidere il Pseudo-Cristo significa l`uccidere il proprio padre. Invece, Pasolini vuole rappresentare il Cristo come una figura umana, piu che divina in uno dei suoi film piu belli, intitolato Il Vangelo secondo Matteo, il quale si e motivato dal pensiero frammentario per la morte di Gesu, Crocifisso. Tramite il film, Pasolini ritiene la versione dell`apostolo Matteo quella che risalta l`umanita del Cristo, il suo essere uomo tra gli uomini. Sebbene lui si confessa che non e cattolico praticante, nemmeno cresimato per ribadire il suo ateismo, non si puo negare la religiosita pasoliniana rappresentata dal film. La religiosita particolare di Pasolini si manifestacon una certa decadente morbidezza, assimilando la figura di Cristo a quella di un tenero fanciullo anche con tratti femminei. L`immagine finale di Cristo e quella d`un uccelletto insanguinato su una proda. Anche se Pasolini nega forte la propria religiosita per ribadire il suo ateismo, anche se esprime dei sacrilegi contro il Cristo, lui non si puo buttar via la propria passione per il cristianesimo primitivo, il desiderio ardente per il Salvatore Gesu Cristo. E anche se lo chiamano `marxista` intelletuale, lui si e proprio attaccato alla religiosita ideale e universale. Siccome Yi-Sang non ha uno sfondo religioso cristiano, lui considera la Bibbia e il Cristo come uno dei libri con grande influenza e uno dei personaggi grandi della Cultura Occidentale. Percio lui usa ``Ghidok`` (che vuol dire il Cristo) per una metafora semplice oppure per le cose non-religiose. Yi-Sang si esprime se stesso come "il Cristo Straordinario" oppure come il Cristo, pero non per l`oggetto religioso ma per quello della paura o della fragilita. Quindi la parola, il "Cristo" non viene mai accettata da Yi-Sang come un essere religioso, ma come un gioco di parole vane, come un esempio di accettazione quasi precipitosa della cultura occidentale.

이탈리아 페미니즘 문학연구 -엘사 모란테를 중심으로-

김효정 ( Hyo Jung Kim )
11,700
초록보기
In questa tesi ho focalizzanto sui due romanzi di Elsa Morante: Menzogna e Sortilegio e L`isola di Arturo, riferendo i fenomeni generali delle narratrici italiane. Le scrittrici si sono limitate a scegliere i temi e i sentimenti dei personaggi nell` ambiente sociale in cui si prevalgono i valori della famiglia patriarcale. Quasi tutti i personaggi dei romanzi di Morante sono figurati dall`esperienza propria della sua vita. Specialmente la protagonista della Menzogna e sortilegio, Elisa si identifica della Morante. La fantasia di Elisa ci esprime il sogno non realizzato dei suoi genitori. Arturo e preso dal velo fantastico di Maia, vivendo felicemente nell`isola di Procida. Questo mondo illusorio e quello psicologico creato dall`autrice e fa raggiunre alla vita totale dei suoi abitanti. In questi due romanzi ho messo in rilievo il mondo immaginario e letterario di Elsa Morante: nel primo romanzo, quello creato e ricordato da Elisa, nel secondo, quello infantile ricordato dalle memorie di Arturo. In questo mondo irrazionale i nostri personaggi possono trovare riposo dimenticando il dolore reale e ottenendo la totalita esistenziale, di cui parla Georg Luckas nel La teoria del romanzo.

존재의 겹 안토니오 타부키의 <수평선 자락>

박상진 ( Sang Jin Park )
7,900
초록보기
Antonio Tabucchi (1943-2012) was one of the leading writers of comtemporary Italian literature particularly with his profound and disquieting novels and essays. Through both types of novel and essay, he settled effectively his own way of questioning how we exist and at the same time how we should cope with social and political problems. It is controversial whether his writings can be classified into the field of postmodern literature, but this issue seems to be less crucial than shedding light on the unique consciousness and technique of in his writings. This article aims to show through close reading of Il filo dell`orizzonte (1986) that we need to consider Tabucchi`s literature from more fundamental and conflicting dimensions of metaphysics and ethical practice. In Il filo dell`orizzonte Tabucchi describes the complex structures of an individual`s inside (or unconsciousness) and its relationship with sociohistorical conditions. The protagonist Spino strives to identify the unknown man (his name is Carlo Nobodi) by meeting diverse people who are situated in a peripheral area of human society and by developing a negative film of Nobodi. It is ironic that for Spino the process of tracing the identity of Nobodi is not different from reconstituting his own identity; in the whole process he recalls his past (through the experience of watching the old films) and speculates about the possible structures of the things and time, and finally discovers that his identity is inexorably connected with all other people and things in the world. Now he finds himself standing on the borderline between presence and absence, life and death, yet he feels most happy and comfortable since he has explored the unsolved area of human and social worlds. In the beginning of the novel Spino was immersed in the old films whereas in the end he learns a sense of liberty through dream which is a cure of his existence rather than a promise of the future. As Tabucchi reminds us in his Author`s Note, it is impossible to reach the edge of the horizon since it always recedes before us, but he suggests that we, like the philosopher Spinosa (and his namesake Spino), bear already the edge itself in our eyes; this is also what Spino seems to conclude at the end of his pilgrim in the question of existence.

이탈리아어 접어대명사의 역문법화 현상에 대한 연구

윤종태 ( Jong Te Yun )
6,000
초록보기
Nel lavoro ho discusso lo status dei clitici lessicalizzati per vedere le differenze significative che esistono fra le due tipi di clitici. Questo contrasto fra i pronomi clitici e quelli lessicalizzati sottolinea la natura di continuita del grammaticalizzazione. Inoltre ho esaminato dettagliatamente l`analisi dei clitici italiani come affissi flessivi lessicalmente fissati ed ho dimostrato che la discussione non e abbastanza forte da eliminare definitivamente un`analisi `clitico`. In particolare, ho affermato che le caratteristiche peculiari che sono state presentate come la prova incontestabilmente ben fondata a favore di un`analisi di affisso perdono molta della loro natura peculiare quando esaminiamo da una prospettiva diacronica e quindi finiscono di essere meno conclusive quanto compaiono inizialmente.

이탈리아 만토바Mantova 문학 축제와 문예 진흥 연구

이기철 ( Ki Chul Lee )
5,900
초록보기
"Che cosa e la cultura?". A questa domanda quasi tutti gli europei rispondono che la cultura e la letteratura. Gli europei sviluppano in modo equilibrato la cultura, mettendo insieme il pensiero razionale e quello letterario. In questi giorni, anche se tutto e molto concentrato sulla cultura visuale(film, TV, ecc.) e internet, gli europei stabiliscono la loro identita attraverso la letteratura. Percio per capire meglio la diversita e complessita della geografia culturale dell`Europa che conserva le diverse culture si orienta verso un`Europa unita, e necessario guardare l`Europa attraverso la letteratura considerata dagli europei come la cultura. In particolare i diversi festival della letteratura, che rappresentano l`Europa, sono importanti eventi indispensabili per capire bene la collaborazione fra le diverse e complesse culture dell`Unione europea. L`Italia, come gli altri paesi europei, ha una sua storia particolare. Anche se ha compiuto l`unificazione solo nel 1861, essa ha svolto il ruolo di centro della cultura europea attraverso l`Impero romano e il Rinascimento. Dopo la caduta dell`Impero romano d`Occidente, in Italia si sono sviluppati dei comuni autonomi. Per questo si e sviluppata un`autonomia regionale, invece di una centralizzata. Questa caratteristica, tramandatosi fino alla nostra eta contemporanea, fa si che la decisione di ogni singola regione ha piu influenza di quella del governo centrale non solo per stabilire la politica di promozione della cultura e dell`arte, ma anche per organizzare gli eventi. In tale prospettiva, il Festival della letteratura di Mantova, che si tiene in una piccola citta rinascimentale, ci suggerisce dei punti importanti sia dal punto di vista dell`hardware che dal punto di vista del software. In Corea, da anni, molti comuni stanno cercando la strada per la promozione, l`organizzazione e la gestione degli eventi culturali in modo autonomo. In questo senso gli studi sulle politiche culturali delle regioni italiane possono dare dei suggerimenti che possono essere di aiuto per lo sviluppo delle varie regioni coreane.

성장소설로서의 『폭력적인 삶』연구

이승수 ( Seung Su Lee )
6,400
초록보기
Una vita violenta e il secondo romanzo di Pier Pietro Pasolini. Questo libro e un romanzo di formazione in cui narra l`evoluzione morale e politica di Tommaso Puzzilli, ragazzo di vita dell`estrema periferia romana. Il romanzo di formazione e un genere letterario che racconta l`evoluzione del personaggio verso la maturita e l`eta adulta. Tommaso Puzzilli non e un eroe, e invece un anti-eroe, che e inserito senza traumi o grosse lacerazioni interiori in una societa e delingue ed infrange ogni norma sosciale. Tommaso non sente di dovere dare un senso alla propria esistenza. Ma Tommaso e diverso dagli altri ragazzi di vita, in lui si agitano dei fermenti che lasciano intravedere una diversa coscienza e un desiderio di riscatto. Nella prima parte del romanzo siamo presi dall`incessante succedersi degli avvenimenti: la rapina al benzinaio, le scorribande per Roma, la battaglia di Pietralata, ecc. e non ci siamo accorti che Tommasino e cresciuto, che non era piu il bambino tredicenne delle prime pagine ma un uomo di vent`anni. Ma solo dalla seconda parte del romanzo apprendiamo delle notizie sulla sua vita e il narratore ce le fornisce in maniera schematica. Da questo punto la storia di Tommasino cessa di essere picaresca per prendere l`aspetto di un romanzo di formazione. Il romanzo registra na importante svolta nel suo intreccio quando alla famiglia Puzzilli viene assegnato un appartamento dell`INA Case. Tommaso vuole lasciarsi alle spalle la miseria del suo passato. Nasce l`idea di iscriversi alla Decmocrazia Cristiana e illude di essere ormai parte integrante del ceto medio. Il sogno di Tommaso si infrange presto per la bubercolosi. Tommaso , che rimane segnato profondamente dalle lotte in sanatorio, sembra maturare una larvata coscienza di classe. Anche dopo l`iscrizione al Partito Comunista e il suo inserimento nel mondo lavorativo, Tommaso ruba il denaro per divertirsi nel fine settimana con Irene, e non esita a prostituirsi per procacciarsi i soldi. Il racconto termina con la morte di Tommaso, che salva una povera donna dalla piena dell`Aniene che sta per travolgere la sua misera baracca. Per la sua morte in Una vita violenta non c`e una definitiva socializzazione con il matrimonio o con una sorta di integrazione sociale.
7,300
초록보기
La Sicilia e una terra, difficile da governare perche e difficile da capire nella natura dei suoi abitanti, contraditoria ed estrema. In questa ricerca si cerca di comprendere la Sicilia, i suoi problemi e i problemii meridionali attraverso maggiormente『Sicila come metafora』di Leonardo Sciascia. La Sicilia, come sfondo, ci viene presentata nell` opera sciasciana, in un palcosenico sul quale le virtu del popolo siciliano si pervertono e tutte le loro qualita divengono radice di opposti effetti. Prima di iniziare di capirne va cercato la sua storia: senza considerare la storia non si puo e non si deve riflettere le situazioni attuali ne i problemi. Si puo affermare che l`insicurezza e la componente primaria della storia siciliana, la quale regola e condiziona il proprio modo di essere, la visione di vita e dell`ambiente. E interessante studiare la propria storia di Sicilia e si fa cominciare a capirne gradualmente: uno degli elementi della realta siciliana che ricorre spesso e la mafia, e anche il costume, le donne. Sciascia citta nel 『Il cavaliere e la morte』che la sicurezza del potere si fonda sull`insicurezza dei cittadini. E talmente assurdo da capire ma questa e la Sicilia. Raggiungendo una definizione della natura dei siciliani con i testi di Sciascia, si potrebbe reppresentare la sicilianita o sicilitudine. Sapendo cos`e e come e la sicilianita capire la Sicilia significa per un siciliano capire se stesso. E poi si puo riflettere meglio dei problemi storici e attuali dell`Italia del Sud, di mafia, dei costumi e delle vittime in quella societa cio`e delle donne. Cosi il termine sicilianita caratterizza quell`insieme dei caratteri attribuiti all`uomo di Sicilia, tipici cioe del siciliano, definiti anche sicilitudine. E nel scritto Sciascia affermo che la Sicilia e in una situazione molto complicata e disperata. Ora si potrebbe capirlo anche chi sta fuori di quel luogo cosi si potrebbe cercare anche di rimettere in ordine delle cose e di risolverne finalmente.
6,400
초록보기
Nella breve narrativa(L`avventura di un povero cristiano), Silone, pur non volendo fare opera di storico, ha rispettato fedelmente i fatti, anche se ha accetato un`interpretazione del movimento spirituale che, come vediamo, e superata. Silone certamente non e un narratore ermetico. La sua narrativa sta a dimostrare l`intrinseca cattiveria di ogni istituzione che rende schiavo, uccide lo spirito del vero cristiano. L`istituzione e duplicemente cattiva per Silone: uccie lo spirito e contamina la persona che se ne serve. Nella narrativa di Calvino(Il barone rampante), una via verso una completezza non individualistica da raggiungere attraverso la fedelta ad un`autodeterminazione individuale e la liberta dalla soppresione della religione: tre gradi d`approcio alla liberta dell`essere. Specialmente il barone rampante e l`uomo nel suo compimento, l`uomo che rifiuta l`arbitrario e la tirannia, che si separa dal mondo ma che paradossalmente continua a vivere in contatto con gli uomini, attento alle loro opere e ai loro dolori.
6,100
초록보기
Questo articolo si propone di analizzare piu da vicino il pensiero machiavellico considerando la complessa realta storico-politica del XV-XVI secolo. ll Principe e un trattato di dottrina politica scritto da Niccolo Machiavelli nel 1513, nel quale l`autore espone le caratteristiche dei principati e dei metodi al fine di conquistarli e mantenerli. Si tratta senza dubbio della sua opera piu rinomata, quella dalle cui massime (spesso superficialmente interpretate) sono derivati il sostantivo "machiavellismo" e l`aggettivo "machiavellico". Al centro del pensiero machiavellico si colloca la massima del fine che giustifica i mezzi. Per conservare il potere e potenziare lo Stato, il "Principe" e giustificato a compiere qualsiasi azione anche quelle in aperto contrasto con le leggi della morale. E` tuttavia errato pensare ad un elogio della massima "il fine giustifica i mezzi", in quanto Machiavelli interpreta questa condotta soltanto in nome della salvezza dello Stato per sottolineare la necessita che il principe (ossia chi ha la responsabilita di governo) debba anteporre l`interesse dello Stato alle sue stesse convinzioni etiche personali. Il principe e il primo servitore dello Stato e non il suo padrone. Nel trattato Machiavelli descrive le qualita che un principe e tenuto a possedere: prudenza, saggezza, capacita di simulare e dissimulare, impiego della forza per mantenere la stabilita e il potere, arte della guerra, virtu, possesso della forza di un leone e della furbizia di una volpe, oltre naturalmente alla razionalita umana. Il principe ideale deve essere in grado di saper creare e mantenere il potere mirando alla stabilita dello Stato. A questo proposito, viene attribuita a Machiavelli l`errata citazione "il fine giustifica i mezzi" con la conseguenza che, cosi facendo, appare giustificata qualsiasi altra azione del Principe, anche se in aperto contrasto con le leggi della morale. Questa citazione e fondamentalmente errata non essendo mai stata detta, ne scritta. Le incursioni francesi e spagnole in territorio italiano e le interminabili tensioni tra i vari Stati della penisola, inoltre, costituirono ulteriori spiegazioni che spinsero il Machiavelli alla stesura del Principe.

CLIL의 방법론과 해외에서 매개 언어로서의 이탈리아어 학습 전망

( Fraterrigo Vincenzo ) , ( Maugeri Giuseppe )
11,700
초록보기
이 논문의 목적은 콘텐츠와 언어통합 학습인 CLIL(Content and Language Integrated Learning)의 특성과 이를 특정한 학문의 영역에 방법론적 적용을 통하여 얻어지는 이점을 집중적으로 살펴보는데 있다. 우선 이중언어교육 프로젝트 분야에서 유럽과 이탈리아의 대학교와 학교들이 CLIL을 채택하기로 결정한 원인을 살펴보았다. 또한 보다 고양된 효과적인 말하기(effective speaking) 그리고 교육적 결과(ricadute formative)와 함께 언어적, 학문적, 사회적 능력들의 요구를 반영한 지식구조의 형식을 바탕으로 학생들이 인지적, 사회적, 세계적인 규모에서 역할을 할 수 있는 시스템을 활성화하는데 관련된, 모든 행위자들의 능력을 중심으로 학습과정을 시작할 수 있도록 해주는 인식론적 요소들로서 CLIL의 결과물을 얻어내었다. 이런 방향에서, 이 레퍼토리와 함께효과적인 상호관계를 강화하는 그 콘텐츠 실천을 전달하기 위해 선택된 외국어 의사소통능력을 향상시키는 혁신적인 교육방법에 기여할 목적으로 CLIL교사에게 요청한 방법론과 구성된 조건들을 분석하였다.
1