글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004)→이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 58권 0호 (2019)

페트라르카의 서간집과 키케로

김효신 ( Kim Hyo Shin )
6,400
초록보기
La prosa ciceroniana fu per il giovane Petrarca il supremo modello sul quale forgiare il proprio latino: come egli ricorda in una lettera tarda, "sin dalla prima fanciullezza, quando tutti gli altri ammirano Prospero o Esopo, io studiai i libri di Cicerone" (Seniles XVI 1). La traduzione in coreano dei due testi in forma di lettera di Francesco Petrarca a Cicerone risveglia la passione per l'originale. Parlando eufemisticamente dei meriti, degli inconvenienti di Cicerone, si parla anche di un dispiacere per la realtà storica. Cicerone dell'Impero Romano e Petrarca del XIV secolo fanno sentire la fraternità con la stessa patria e risvegliano la stessa patria. Tra l'altro Petrarca critica indirettamente la realtà in modo tale da dare a Cicerone la triste realtà della sua patria entro la realtà del XIV secolo. Francesco Petrarca fu lapidato a Cicerone e cadde nel Medioevo latino, mentre la casa episcopale di Cicerone, che nel 1345, per caso si trovò a contatto con la biblioteca della Cattedrale di Verona, ebbe occasione di conoscere il disastro. I principi che il Cicerone stesso aveva posto nell’opera di filosofia etica di Cicerone, che Petrarca conosceva già, non erano ondegane, ma esclusivamente fragili e pieni di difetti, l’uomo stesso. Tra l'altro Petrarca, che era sempre interessato alle fragili e sfortunate condizioni umane, non si accontentò di essere piuttosto deluso, ma guardò il nuovo Cicerone e riflettò più a fondo sulla sua vita. Proprio attraverso queste epistole di Cicerone Petrarca raggiunse il concetto di Humanitas umanistica. Questo è il modo in cui l’uomo può realizzare la parte più nobile di se stesso, attraverso l’umanesimo. Per la realizzazione delle scienze umane Petrarca sentì la sua affinità con Cicerone per aiutare l'umanità negli ultimi anni della sua vita e per acquisire una conoscenza che avrebbe portato alla scoperta del vero se. Come un classico che adora Petrarca fino alla fine della sua vita, si è dimostrato amichevole tra lui e lui. Ciò ha portato alla riconciliazione tra Petrarca e il mondo, stimolando le sue attività di scrittura e dandogli la speranza di assumere una forma continua di vita terrena oltre la morte fisica. Petrarca, tuttavia, si rifiutò di imitare i classici paganesi attraverso Cicerone. Inoltre, Petrarca sperimentò un senso di disperazione che non poteva essere risolto neanche in modo ciceroniano. Con la lettura delle Confessioni di Sant’Agostino in relazione a Cicerone, egli voleva ottenere la saggezza di andare al di là della conoscenza e di dare il suo contributo all’umanesimo cristiano. A questo proposito vorrei parlare, con il prossimo articolo, della riconciliazione tra le discipline classiche e le credenze religiose di Petrarca.

피노키오와 리소르지멘토

김효정 ( Kim Hyo Jung )
6,600
초록보기
Le avventure di Pinocchio - Storia di un burattino, pubblicato nel 1883 dall’editore Felice Paggi in Firenze, dopo essere apparso a puntate tra il luglio 1881 e il gennaio 1883 sul 《Giornale per i bambini》. Per le citazioni dal testo ci servo dell’edzione 2011 della BUR(C. Collodi, Le avventure di Pinocchio, Bur, Milano, 2011). Le avventure di Pinocchio è un classico e un capolavoro che attira varie interpretazioni rinnovative col passare del tempo ed è considerato come un’opera più diffusa in assoluto nel mondo dopo la Bibbia e il Corano. In questa ricerca volevo sottolineare l’ambiente sociale dopo il Risorgimento. In quella società si soffriva dalla fame, dal violento, e dall’ingiustizia. L’esperienza di Pinocchio nella società oscura e povera presenta quella degli italiani della nuova Italia. Sempre correndo nelle strade di campagne, Pinocchio mostra il carattere tipico degli italiani come la bugia, l’amore della festa e il desiderio della moneta d’oro. Dopo il risorgimento era importante andare a scuola o imparare un mestiere per ottenere onestamente un pezzo di pane. Questi valori sociali consigliati dal Grillo-parlante e dalla Fata, Pinocchio li respinge prima, ma dopo tante punzioni li accetta, diventando finalmente un ragazzo perbene. Cosi’ diventando il popolo della nuova Italia, Pinocchio perde la natura del burattino e diventa il soggetto moderno chiamato dall’ideologia piccolo borghese.

경험과 상상의 변주 : 단테 언어의 지표성과 그 의미

박상진 ( Park Sang Jin )
7,100
초록보기
The semiotic theory of Charles Sanders Peirce offers the three basic sign modalities; symbol, icon, and index. Here index means a sign related to its referent, pointing to object-things in the context in which they occur. This paper aims to re-highlight Dante’s poetic language with reference to the indexicality, which differs from the past traditonial approaches made mainly by relying on symbolism and iconicity to say according to Peirce’s trichotomy. This work allows us to focus on Dante’s poetic language from its materiality based on its immediate relationship with the object-things. This work is meaningful in that Dante’s writings have been recognized as an ‘autobiographical allegory’; that is, this work leads us to shed more light on the ‘autobiographic’, aspect rather than ‘allegory’ in his language. We need to trace the ways that his poetic language is overwhelmingly formed by his immediate co-sensorial contact with the object-things, which is inevitably linked to his tireless efforts to include the transcendental being in his non-transcendental language. I am investigating these aspects by the textual analysis of the Comedy in terms of woods, darkness, star, and sky. In all I aim to show Dante as an excellent observer of our natural world rather than an imaginative writer of the divine world. He never averted his eyes from the existence of object-thing; rather he always attempted to build his poetic language by making himself face to the object-things. The language to face to the object-things does not betray them; in this way it is possible for us to evaluate that his language reaches the object-things whereby conveys them to the reader successfully. This is the fundamental condition for Dante to relate himself with the divine as well as human worlds.

내용-언어 통합학습법과 이탈리아어 수업 적용의 실제

윤종태 ( Yun Jong Te )
7,400
초록보기
In questo articolo ho cercato di presentare l'approccio CLIL(apprendimento integrato di lingua e contenuto) e la prassi didattica per permettere questo approcio. Per fare questo ho tracciato la situazione corrente della formazione degli insegnanti di lingua che stanno utilizzando questa metodologia ed ho provato di costituire acuni modelli di lezioni che sono stati stabiliti da me con la nuova metodologia. L’idea fondamentale della metodologia CLIL è quella di trasmettere il contenuto di una disciplina nella lingua di scopo, servendosi di vari strumenti, le risorse e i materiali disponibili. L'approccio CLIL costituisce non solo un nuovo ambiente di apprendimeto ma anche un nuovo ambiente di insegnamento. Pertanto, rappresenta un nuovo ‘spazio’ di ricerca che può essere studiato da una varietà di prospettive. Non si tratta quindi semplicemente di spiegare una materia in una lingua straniera (scienze, arte, musica, geografia, storia, ecc.), ma di un vero e proprio apprendimento integrato, dove la lingua viene utilizzata per insegnare dei contenuti disciplinari. Per fare questo è necessario organizzare il contenuto che si vuole trasmettere in modo che sia semplice da comprendere, reperire e ripetere, con un elenco di vocaboli limitato. Il presente articolo si è concentrato proprio su questo aspetto attraverso l'analisi dei dati raccolti per una lezione preparata con la metodologia CLIL. La maggiore parte di questo lavoro consiste nella presentazione di un modello della mia lezione che aveva una finalità di far apprendere un elemento grammaticale(il passato remoto) attravero le canzoni, le fiabe(favole) e le varie risorse che riguardano la storia dell’Italia. I risultati mostrano che è necessario prestare maggiore attenzione all’aggiornamento degli insegnanti stessi nell'organizzazione delle attività della lezione CLIL che sono più favorevoli alla più ricca attività di comprensione, di scrittura e di produzione orale da parte degli studenti.
6,400
초록보기
Giovanni Pascoli who is a deeply Italian poet is considered “as untranslatable as Leopardi” according to the Nobel prize winner, Eugenio Montale. Is it because his poems are too obscure to translate? Probably yes and no. Although there must be some reasons for that, we, the researchers who eulogize his masterpieces are meant to move forward to encounter more of them. Therefore, this paper focuses on not only how nature and family tragedy are reflected in the poems of Giovanni Pascoli but also how to deliver the poetic resonance of the poet in translation. Moreover, it examines the forms of each poem in detail. There are a huge number of poems that Pascoli created in his life, but unfortunately, only three pieces of the poetry were analyzed in this paper. Those three poems are “X of August”, “October Evening”, and “Dream”; the first one compares the father of the young poet who was assassinated on his way back home on the 10th of August with a swallow killed while returning to its nest. The second poem expresses the striking contrast of the diametrical opposite in nature and two persons, one is young and cheerful and the other is old and poor. Finally, the last one reflects the absence(death) of the poet's mother in his dream. Since the structure of the two languages: Korean and Italian are very dissimilar, delivering the inner messages of the poet with musicality in poetry was more concentrated on rather than the literal conveyance of the poems in translation. As a poet who was profoundly engrossed in "little things(piccole cose)", Pascoli in his work, "Il Fanciullino" claimed to listen to the inner voice of a little boy(fanciullino) and represented nature and the family in his works. To some extent, Pascoli seemed to transcend the family tragedy and the trauma he experienced as a young boy through his poetic composition on the little things around him and the family members including the dead and the living.

이탈리아어의 구의 이동과 복원접어

조문환 ( Cho Moon Hwan )
7,200
초록보기
L’italiano è una lingua che rispetta in modo rigoroso le valenze dei verbi nella costruzione delle frasi, tali frasi vengono trasformate tramite spostamenti dei sintagmi. Le frasi trasformate vengono realizzate da: dislocazione a sinistra, dislocazione a destra, tema sospeso, topicalizzazione e scissione. Nella Grammatica Generativa, c’è stata finora una lunga discussione sull’identità dei sintagmi spostati rispetto alla frase standard di tipo SVO che rispetta l’ordine delle parole. La questione è se questo elemento spostato dal posto originale dal punto di vista della Teoria delle Valenze venga realizzato da un movimento sintattico o da una generazione di base cosí come lo è la forma superficiale. Con l’albero sintattico, ho analizzato gli spostamenti dei sintagmi in italiano che distruggono la forma standard delle frasi ed ho scoperto che le frasi formate attraverso la topicalizzazione e la scissione vengono derivate dal movimento, mentre quelle formate attraverso il tema sospeso, dalla generazione di base. Riguardo alla dislocazione a sinistra o a destra, l’interpretazione dei fenomeni non è semplice a causa dell’intervento dei clitici di ripresa (CR), ma è chiaro che: - nel caso della frase di ‘dislocazione a sinistra con CR’ e di ‘quella a destra con CR’, gli elementi dislocati sono generati in quelle posizioni superficiali; - nel caso della frase di ‘dislocazione a sinistra senza CR’, gli elementi dislocati sono generati dal movimento sintattico; - nel caso della frase di ‘dislocazione a destra senza CR’, gli elementi dislocati sono generati dal CP inferiore senza nessun movimento.

전치사구(PP) 속 지시사의 통사구조연구

조성윤 ( Cho Sung Yun )
5,900
초록보기
The current study aims to study of the syntactic structure of DeicticP in PP. There are pronoun(adjective) demonstratives corresponding to here and there(or corresponding to this and that) of English. In the former case, it exists in the DP clause. In the latter case, it refers to a place, so it exists in the bore of the verb phrase as PP or AdverbP. Kayne(2005) suggested that locative here and there are parallel to 'this here place' and 'that there place' (which contain demonstrative here and there) except that locative here and there have an unpronounced counterpart of 'place', and an unpronounced determiner instead of 'this'/'that'. In this paper, I divide the above two types of demonstratives in more detail, and classify them according to the syntactic structure. Based on Kayne (2005), Svenonius (2010), Koopman (2000)'s syntactic structure of PP and DeicticP, I will discuss the syntactic structure of the functional projection in PP domain.

만초니 비극의 서사극적 요소: 코러스의 재발견

최정윤 ( Choi Jung Yun )
6,100
초록보기
Il presente articolo si propone di studiare un elemento antico, ovvero il Coro introdotto nelle tragedie manzoniane e di chiarire le sue caratteristiche come un canto epico-lirico. Un'altra novità singolare nelle tragedie manzoniane è data dalla funzione nuova attribuita al coro, concepito come un testo autonomo. Il coro era stato un elemento fondamentale del teatro dell'antica Grecia ed era considerato il punto di partenza della rappresentazione. È noto che Manzoni lo abbia introdotto nelle tragedie, rinnovando l'uso greco e il suo antico spirito, e cercando di ottenere in parte la finalità medesima che quello si proponeva. Un'invenzione antica viene trasformata una cosa moderna nelle tragedie manzoniane. Nella tragedia greca antica i cori erano parte integrante dell’opera ed interpreti dei sentimenti e dei princìpi morali dell’opinione pubblica. Manzoni teneva presente l'alta importanza che il coro aveva avuto nel dramma antico per le sue finalità etiche. Egli lo volle introdurre per non perdere l'efficacia morale. I cori di Manzoni rappresentano un «cantuccio», come l'autore stesso definisce, con il quale egli espone le sue personali considerazioni e riflessioni, dando al lettore la chiave di lettura intellettuale e morale di ciò che si sta svolgendo. Manzoni, così, prende distanza dalle passioni dei personaggi ed offre al pubblico il suo giudizio, o quantomeno una riflessione morale. Il coro è ripensato come luogo di meditazione tra autore e pubblico, che può così essere aiutato a distanziarsi dal coinvolgimento emotivo con il singolo personaggio a favore di riflessioni più generali.
6,200
초록보기
The types of connection between the church and state is divided in 6 types by the standard of existence and the nonexistence of the law of division of church and state, the subject division of the religious role and the political role, the control position between the church and state, and the aspect between them. In other words, the types of relation between the church and state were defined unification, church-leading, state-leading, exclusivism, cooperation, and conflicted. The Lateran Treaty of 1929 reached an agreement between Mussolini and the Vatican. This normalized the Fascist regime in the eyes of many Catholics, both in Italy and around the world. The Catholic Church gained autonomy for the Vatican state, freedom for Catholic organizations, and protection of Catholic schools. The Pope also received a compensation for the loss of Church property since 1860. Catholicism was declared the official religion of the state. Mussolini, on the other hand, received support for his government, the legitimizing stamp of the Church for the regime, and managed to reverse the Church's long boycott of Italian politics. The Catholic Church contributed to the rise of fascism in Italy. The willingness of the Vatican, however, to cooperate with Mussolini's totalitarian regime does not demonstrate weakness or lust of power on the part of the Pontiff, but rather a keen eye for political maneuvering and the opportunity to further papal objectives. Specifically the Vatican consolidated control of territory and solidified the position of the Catholic Church in Italy. The relationship between them was beneficial for both sides. All showed that the type of the relationship of the church and state under Mussolini's rule is included in the 'compromise-cooperation relationship.
1