글로버메뉴 바로가기 본문 바로가기 하단메뉴 바로가기

논문검색은 역시 페이퍼서치

이탈리아어문학검색

LETTERE ITALIANE


  • - 주제 : 어문학분야 > 이탈리어문
  • - 성격 : 학술지
  • - 간기: 연3회
  • - 국내 등재 : -
  • - 해외 등재 : -
  • - ISSN : 1598-5598
  • - 간행물명 변경 사항 : 이어이문학(~2004) → 이탈리아어문학(2005~)
논문제목
수록 범위 : 62권 0호 (2021)

페트라르카와 로마

김효신 ( Kim Hyo Shin )
7,300
초록보기
La gran passione di Francesco Petrarca per il mondo antico romano, che ha dato origine alla letteratura classica latina, ha alimentato l'amore per la patria, l'Italia, che doveva essere il successore ortodosso di Roma, e non poteva che incoraggiare la coscienza etnica italiana. L'attuale indirizzo della Patria fu sempre più marcato nel contrasto con la grandezza e la gloria dell'antica Roma idealizzata. Per Petrarca l'antico movimento culturale di rinnovamento era parte integrante dell'antico rinnovamento romano, del rinnovamento italiano. Al centro degli interessi politici di Petrarca c'era il destino della patria italiana. La salvezza della patria italiana era per lui il primo problema a livello politico. E per risolvere questo problema è necessaria l'unità interna dell'Italia e la sua rigenerazione. Soprattutto, la rigenerazione dell'Italia è considerata come una rigenerazione dell'antica Roma. La lettera "Ad Enea da Siena" (le Epistole Metriche, volume primo 3) è il primo testo politico di Petrarca che canta la storia del saccheggio e della sconfitta che imperversano nell'antica città di Roma e che costituisce il primo impegno politico del Rinascimento italiano. Questa aspira all'unità degli italiani e alla rigenerazione dell'antica Roma. La Canzone 53 di Rerum Vulgarium Fragmenta: Canzoniere, può essere considerata come un'espressione rappresentativa, in cui gli aspetti politici sono ben visibili. E' probabile che la Canzone 53 sia stata creata pensando alla Cola di Rienzo, che nel 1344 prese il potere, prendendosi il posto di commissario. Per un po' di tempo, infatti, Cola era stato considerato da Petrarca come il grande capace di rilanciare l'Italia, lo stesso uomo capace di far risorgere la Roma caduta. Nel momento in cui Cola inizia a nutrire speranze e aspettative che porteranno alla rinascita dell'antica Roma e alla rinascita dell'Italia, Petrarca gli versa tutto il suo sostegno e affetto. Insomma, Petrarca non considerava semplicemente l'antica liturgia romana come un centro religioso, ma come "città del mondo" e la Santa Sede ed anche insisteva sul fatto che essa dovesse essere a Roma e non ad Avignone. Allo stesso tempo, attraverso i suoi Salmi e le sue Lettere, emerge chiaramente il desiderio che l'antica rigenerazione romana conduca all'unità interna e alla rigenerazione dell'Italia, alla liberazione della patria dalle passioni dominanti dei paesi vicini.

이탈리아어 축소 접미사의 의미 기능과 구조에 대한 연구

윤종태 ( Yun Jong Te )
7,000
초록보기
L’argomento di questo articolo è l’analisi delle strutture e le fuzioni semantiche dei suffissi diminutivi nell’italiano contemporaneo. In grammatica l’aterazione significa la formazione delle parole a partire dalle loro basi, la quale non cambia i loro tratti fondamentali, ma invece il modo che considera il concetto. L'utilizzo di suffissi per modificare il significato di nomi e aggettivi ma anche verbi ed avverbi è una delle caratteristiche dell'italiano. Ho cercato di stabilire la posizione della proiezione dei diminuitivi rispetto alle proiezioni di vari elementi tra cui quella lessicale. Ed ho presentato le prove per la mia opinione che insieme alla proieizione occupata dalla testa diminutiva, cioè funzionale che riguarda il volume del concetto della categoria, ci sia anche una proiezione funzionale ‘affettiva’ che si trova in posizione più bassa. E dagli esempi che ho trovato nella corpora d’italiano sembra trovare un indizio che la testa diminutiva o accrescitiva è la più legata agli aggettivi, e quindi la più contigua. Mentre la testa vezzeggiativa o affettiva occupa una proiezione a destra e quindi più in basso della proiezione occupata dai morfemi diminutivi puri di misura. Dato che l’ordine dei suffissi rispecchia la derivazione sintattica, i suffissi più vicini alla testa corrispondono a teste funzionali più basse. i suffissi vezzeggiativi/dispregiativi -etto e -accio sono necessarimente più vicini alla testa di quelli diminutivi/accrescitivi -ino e -one. In base ai dati d’italiano ho cercato anche di illustrare la posizione bassa e quella alta possono corrispondere a diverse strategie morfologiche che ambo le due posizioni possono essere occupati simultaneamente e che il diminutivo di bassa posizione può combinare con qualsiasi categoria e si può trovare solo in una posizione.
6,300
초록보기
Due to the worldwide popularity of the Korean Wave(Hallyu), there is a high interest in Korean culture, relatively tilted to the youth population. This drive acts as an integrated motive for learning Korean language, and it is also linked to the choice of their major discipline in universities. The common phenomenon is that: a high rate of students are interested in learning the language in limited number of universities in Italy that offer Korean language courses. Therefore, the purpose of this study is to present the current status of Korean studies in Italy, future prospects, and tasks for its development. To begin with, based on the research I carried out in some universities across the country like; the University of Naples, University of Rome, the University of Ca’ Foscari of Venice, which have established Korean language courses including Korean literature since the 2000s, and the University of Bologna, the University of Siena and the University of Milan, which offer Korean studies as a liberal arts or a graduate school course. Moreover, in an attempt to expand and further develop the Korean studies, I suggest a list of tasks to consider such as diversification of lectures and improvement of lecture content, training of Korean scholars, reinforcement and expansion of the exchange student system, funds and scholarships, the establishment of the Research Center for Korean studies, the related academic organizations for regular holding of academic conferences or seminars and regular publication of journals and books. In a bit to effect this, there is need for closer collaboration among the universities that offer Korean language courses. Lastly, I recounted a review of the changing patterns of Korean language classes at Ca’ Foscari University, which complementary, is a combination of face-to-face education or distance education due to the Italian government's quarantine measures in response to the situation caused by the coronavirus. It emphasizes the need for active responses of learners and instructors to change in educational methods such as effective online class management using communication technology and technological devices in favour of the safety measures placed for the control of the pandemic.
1